Edificio d’abitazione, via Gavirate 27

Milano – 1960

Architettura: Angelo Mangiarotti e Bruno Morassutti
Strutture: Aldo Favini
Impresa: Geom. Giovanni Spinola, MI
Committente: Cooperativa edilizia CZ1, MI

Edificio d’abitazione composto da tre blocchi cilindrici a tre piani su pilastro centrale al piano terreno.

Schema statico
Quattro solai circolari a sbalzo da colonna centrale in cemento armato poggiante su plinto e capitello circolari in cemento armato precompresso.

«Lo schema statico dell’edificio è costituito da un pilastro centrale portante a sbalzo quattro solai superiori a pianta circolare. La precompressione ha permesso, riducendo gli sforzi nel calcestruzzo, di diminuire le sezioni degli elementi portanti principali: un pilastro centrale cavo, avente la sezione a corona circolare, con diametro esterno di cm 180 e diametro interno di cm 60, che termina con una fondazione a plinto. Alla sommità, il pilastro si allarga formando un capitello troncoconico, la cui struttura è costituita da quattro mensole radiali collegate da una soletta conica inferiore e da una robusta trave ad anello, all’estremità dello sbalzo. Sul capitello è incastrata a sbalzo la soletta del primo piano e si impostano i pilastri dei piani superiori disposti in modo da formare in pianta un quadrato centrale di 4 metri di lato; questi pilastri sono collegati ad ogni piano da travi. Sono in cemento armato precompresso solo il plinto di fondazione e il capitello».

Da A.I.T.E.C., 1962.

Pubblicazioni
• Plinto di fondazione e capitello di un edificio a Milano, in “Atti del IV Congresso Internazionale del Precompresso (F.I.P.), Roma-Napoli 1962, A.N.I.C.A.P. Realizzazioni italiane in cemento armato precompresso”, edito a cura dell’A.I.T.E.C., 1962;
• La casa a tre cilindri a San Siro, Milano, in “Domus”, n. 387, 1962.

  • Anno
    1960
  • Architetto
    Angelo Mangiarotti e Bruno Morassutti

Opere correlate