Aula magna, biblioteca Università Bocconi

Milano – 1962

Architettura Giovanni Muzio e Lorenzo Muzio
Strutture Aldo Favini
Impresa Impresa Mario Tamburini, Milano
Committente Università Bocconi, Milano
Non costruito

Aula di pianta quadrata di 19,50 m x 19,50 m per 380 m2 al piano seminterrato della biblioteca dell’Università Bocconi.

Schema statico
Solaio a piastra nervata precompressa in semplice appoggio su travi perimetrali.

«… Eccezionale per le dimensioni, questa piastra quadrata, di metri 20 x 20, è stata studiata per la copertura dell’aula magna della biblioteca di un’università in Milano; è anche atta a sostenere il carico accidentale, elevato di una sovrastante sala di lettura. Il solaio è costituito da due serie di nervature disposte secondo le linee dei momenti flettenti principali, dell’altezza di soli cm 80, ed è integrato da una solettina di collegamento fra le nervature stesse, dell’altezza di 7 cm, che forma il piano di calpestio. La forma di questa struttura è nata da una soluzione matematica del problema delle piastre: il materiale resistente, qui il cemento armato, è concentrato lungo due serie di linee congruenti e viene a costituire una specie di tessuto alveolare il cui comportamento resistente non differisce affatto da quello di una piastra a soletta piena; in questo modo però la struttura, svuotata dal materiale inerte, risulta molto più leggera. Non è questa una concezione puramente astratta: la si trova praticamente realizzata in quei corpi elastici naturali che sono le nostre ossa. È infatti noto che la disposizione delle trabecole ossee non è affatto casuale, ma in modo ammirevole connessa con gli sforzi cui esse debbono resistere. Ancora una volta la natura ha guidato una ricerca scientifica…».

Da “Domus”, 420.

Pubblicazioni
• Un solaio in cemento armato precompresso, “Domus”, n. 420, 1964.

  • Anno
    1962
  • Architetto
    Giovanni e Lorenzo Muzio